21 SOCIETA’ SCIENTIFICHE CHIEDONO MISURE STRAORDINARIE (BONUS) E STRUTTURALI PER GARANTIRE ASSISTENZA PSICOLOGICA E PSICOTERAPICA

stampa articolo

22 gennaio 2022 – Sempre di più la pubblica opinione sta prendendo consapevolezza dell’importanza di mettere mano alle problematiche psicologiche e psichiatriche che la pandemia ha amplificato, facendo diventare il problema del malessere psicologico e dei disturbi psichici e comportamentali un problema sociale.

Come mostra la pandemia sul piano sanitario, quando un problema di salute supera una certa diffusione diventa un problema per la società nel suo complesso, che è chiamata ad interrogarsi sulle cause ma anche ad adottare misure di prevenzione, di promozione di risorse, di sostegno e cura, sia sul piano individuale che collettivo.

Misure che partono dalla necessità di rafforzare le risorse psicologiche adattive individuali e collettive e di prevenire il disagio nei contesti di vita e di lavoro, utilizzando al meglio le misure del PNRR e considerando il rafforzamento del benessere psicologico e del capitale umano come aspetto trasversale nei diversi ambiti e come fattore necessario allo sviluppo e alla attuazione delle transizioni ecologiche e tecnologiche.

 

Nel contesto dei servizi sanitari è necessario adottare un quadro integrato di misure imperniato su:

  1. L’attivazione e generalizzazione di strutture pubbliche e innovative di prossimità (nei distretti e case di comunità) per rispondere al bisogno di ascolto e sostegno psicologico, come il Consultorio psicologico, con la funzione di intercettare precocemente i bisogni di salute e benessere psicologico dei cittadini. Un servizio specifico, organizzato dalle funzioni aziendali di psicologia, con accesso diretto e gratuito, che opera in rete con i servizi distrettuali e specialistici di 2° livello.
  2. attuazione delle funzioni aziendali di psicologia di cui all’art.20 bis della legge 176/2020, per garantire l’efficienza organizzativa e la trasversalità dell’assistenza psicologica dalle case di comunità all’ospedale, rivolta anche ai problemi degli Operatori sanitari (stress, burnout, clima organizzativo, ecc.), e reclutamento di un numero adeguato di psicologi-psicoterapeuti, oggi ampiamente carenti;
  3. Il potenziamento dei servizi di salute mentale, di neuropsichiatria infantile e delle dipendenze, dei Consultori familiari, del Piano Nazionale delle Cronicità, di psicologia ospedaliera, assistenza domiciliare, riabilitazione, neuropsicologia, per metterli nelle condizioni di svolgere in modo adeguato e multidisciplinare la loro attività; concretizzazione della figura dello psicologo di base nell’ambito della rete dei medici e dei pediatri di famiglia e delle cure primarie, necessaria per intercettare una quota importante delle problematiche.
  4. Adozione di criteri che assicurino la presenza di adeguate e specifiche competenze psicologiche e psicoterapiche nelle strutture terapeutiche residenziali e adozione della misura del convenzionamento con gli psicoterapeuti liberi professionisti per garantire canali ulteriori di accesso ai trattamenti psicoterapici.

Nell’auspicio della concretizzazione di queste misure appare necessario garantire nell’immediato l’accesso alle consulenze e trattamenti psicologici e psicoterapici a tutti quei cittadini e quelle famiglie che non riescono ad avere risposte nel pubblico e non possono accedere nel privato per mancanza di risorse economiche, mediante l’erogazione diretta del bonus o voucher. Si tratta di una misura straordinaria, richiesta a gran voce da un numero crescete di cittadini, che può agire nell’immediato e accompagnare la concretizzazione degli obiettivi di revisione del sistema sopra indicati.

 

 

 

22 gennaio 2022

Firmato dalle seguenti Società Scientifiche inserite negli elenchi del Ministero della Salute ai sensi della legge 24/2017

 

AIP – Associazione Italiana di Psicologia

A.I.Psi – Associazione Italiana di Psicoanalisi

AIAMC – Associazione Italiana di analisi e modificazione del comportamento e terapia      comportamentale e cognitiva

AIPP (Associazione Italiana per la Prevenzione e l’intervento precoce nella salute mentale)

AISN – Associazione Italiana Specialisti in Neruopsicologia

FormAUPI – Associazione Unitaria Psicologi Italiani

EMDR Italia – Eye Movement Desensitization and Reprocessing

FIAP – Federazione Italiana delle associazioni di Psicoterapia

GIRN – Gruppo Interproferssionale di Riabilitazione in Neuropsicologia

Mito e Realtà – Associazione Comunità Terapeutiche Residenziali

SIPG – Società Italiana Psicologia Giuridica

S.I.P.P. – Società Italiana Psicoterapia Psicoanalitica

SIPO – Società Italiana di Psico-Oncologia

SIPPR – Società Italiana di Psicologia e Psicoterapia Relazionale

SIPSIOL – Società Italiana di Psicologia On Line

SIPSOT – Societa’ Italiana di Psicologia dei Servizi Ospedalieri e Territoriali 

SIPF – Società Italiana di Psicifisologia e Neuroscienze Cognitive

SITCC – Società Italiana Terapie Cognitivo Comportamentali

SITD – Società Italiana Tossicodipendenze

SPAN – Società di Psicologi area Neuropsicologia

SPR-IAG Society for Research in Psychotherapy – Italy Area Group