ECM E PANDEMIA: UN RICONOSCIMENTO PER TUTTE LE PROFESSIONI SANITARIE

30 maggio – Giovedì 28 nella riunione della Consulta Permanente delle Professioni Sanitarie (organismo di coordinamento tra Ordini nazionali e Ministero Salute), presieduta dal Ministro Speranza, è stato condiviso l’orientamento di estendere a tutte le professioni sanitarie il riconoscimento di 50 crediti ecm per l’anno 2020 in relazione all’impegno nella pandemia. Una esigenza rappresentata in quella sede dal presidente CNOP. In questo senso il provvedimento approvato dal Senato il 28 maggio e che prevede il riconoscimento dei 50 crediti solo ad alcune professioni deve essere corretto. A questo fine il presidente Lazzari ha immediatamente sottolineato tale esigenza al Ministro Speranza e agli altri Ordini.
“Sto seguendo da vicino la questione – ha sottolineato il presidente Lazzari – perché tale giusto riconoscimento deve riguardare anche tutti gli Psicologi, una professione che si è mobilitata con grande solidarietà in questa emergenza. Peraltro questa nostra proposta è pienamente condivisa dal Governo e dalle altre professioni”.