Global Mental Health Summit: la salute mentale sia anche psicologia

stampa articolo

14 ottobre 2022 – “Quando si parla di salute mentale, i temi, gli aspetti e gli interventi psicologici e psicoterapici hanno un ruolo che deve essere considerato e riconosciuto”. Questo il messaggio del CNOP al Global Mental Health Summit (GMHS 2022) in corso a Roma (13 e 14 ottobre). L’evento, dedicato al tema della salute mentale, è organizzato dal Ministero della Salute italiano in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e vede la partecipazione dei governi a livello mondiale e delle agenzie nazionali internazionali per la salute. Al summit hanno partecipato il presidente CNOP David Lazzari e la referente del GdL Sanità del CNOP Donatella Mara Fiaschi, che hanno sottolineato la centralità dei temi psicologici e della professione nel contesto della salute mentale. “La salute mentale si promuove, si tutela e si cura attraverso politiche pubbliche che devono tenere nel giusto conto il ruolo della dimensione psicologica nella vita delle persone e delle comunità, l’importanza e l’efficacia degli aspetti psicologici per la prevenzione primaria, secondaria e terziaria, per la necessaria promozione delle risorse psicologiche e della resilienza, per gli aspetti di valutazione e diagnosi, per gli interventi di cura. La salute mentale non può essere solo farmaci e solo riparativa, approccio integrato biopsicosociale non può significare solo biologia e solo sociale mettendo in secondo piano la psiche che modula in modo soggettivo il rapporto tra biologia e ambiente” hanno evidenziato David Lazzari e Donatella Fiaschi nei loro interventi.