I vertici del Governo per la Giornata Nazionale della Psicologia

stampa articolo

8 ottobre – “Apprezzamento e totale condivisione per il tema trattato” queste le parole del Presidente del Consiglio Conte. “La centralità del diritto alla salute non può prescindere dalla consapevolezza dell’importanza della salute psicologica, soprattutto nella prevenzione del disagio”.

“Come giustamente affermate la salute psicologica è parte del diritto alla salute” – ha sottolineato la Ministra dell’Istruzione Azzolina – “nell’ambito del Protocollo sicurezza abbiamo previsto, sulla base di apposita convenzione Ministero-CNOP, attività di sostegno psicologico nelle scuole per far fronte a situazioni di insicurezza, stress, timore del contagio, difficoltà di concentrazione. E’ un intervento necessario. Credo quindi che la collaborazione che abbiamo attivato sia davvero importante. E ha trovato riscontro favorevole anche nella comunità scolastica”.

“Nella mia idea di nuovo Ssn” – ha affermato il Ministro della Salute Speranza – “c’è uno spazio importante per il vostro lavoro, per la vostra professionalità, per quello che avete rappresentato in questi mesi di emergenza e per quello che avete rappresentato in questi anni, come necessità di rimettere al centro l’assistenza, il supporto psicologico che è sentito dai cittadini come rilevante e sempre più importante”. “Leggerò con attenzione le vostre proposte e avremo modo di confrontarci tutti insieme nella consulta degli Ordini professioni sanitarie. Dopo questa crisi ci sarà una fase interessante con un nuova centralità del servizio sanitario nazionale. E queste pagine dobbiamo scriverle insieme. Il lavoro che state facendo è un lavoro che mi interessa e che appartiene al Servizio sanitario nazionale”, ha concluso Speranza.

“Ringraziamo le Istituzioni, il Governo ed i parlamentari che hanno voluto partecipare e contribuire alla Giornata Nazionale della Psicologia. Hanno detto parole importanti che per noi sono scritte sulla pietra e seguiremo i processi con attenzione perché si passi dalle parole ai fatti” ha affermato il Presidente CNOP Lazzari.

“Siamo impegnati in una battaglia che è prima di tutto culturale per far comprendere la centralità della Psicologia nella vita e nella salute. Se si comprende l’importanza della dimensione psicologica nella vita umana si può vedere l’importanza del lavoro degli Psicologi: promotori di risorse adattive, facilitatori di vita, costruttori di resilienza…”