- Consiglio Nazionale Ordine Psicologi - https://www.psy.it -

IL CNOP TI INFORMA – 1 APRILE 2021

Scuola: ecco le novità. Azione congiunta CNOP – Associazione Presidi per potenziare i servizi di psicologia

Il Ministero dell’Istruzione sta inviando una circolare alle Scuole per chiarire i dubbi di alcune direzioni sulla disponibilità dei fondi per le 80 ore del Protocollo CNOP-MI relative al periodo gennaio-giugno 2021, e sbloccare così alcune situazioni che si erano create per una inesatta interpretazione delle precedenti circolari.
Nella stessa circolare il Ministero definisce le modalità per l’accesso delle Scuole ai 150 milioni previsti dall’art.31 del cd Decreto Sostegni, nel cui ambito è prevista e finanziata la possibilità di potenziare le attività di Psicologia già in essere o di attivarle ove non presenti. Ricordiamo che il 70% delle Scuole ha attivato sinora i servizi psicologici, c’è quindi ora sia la possibilità di aumentare questa percentuale, attivando la Psicologia in nuove scuole, che di aumentare il numero delle ore nelle scuole ove sono già presenti gli Psicologi.
Come sapete il principio dell’autonomia non consente imposizioni sulle scelte delle singole direzioni scolastiche ma questa informazione può essere spesa per sensibilizzare le direzioni nella direzione sopra indicata.
A questo fine il CNOP invierà, appena disponibile, copia della circolare a tutti i Consigli regionali/provinciali dell’Ordine, inoltre si è attivata una interlocuzione con l’Associazione Nazionale Presidi (ANP) per una azione di sensibilizzazione sui dirigenti scolastici.
In questo ambito il presidente dell’ANP Giannelli ha indirizzato una nota ai dirigenti scolastici per sottolineare questa nuova opportunità e l’importanza del potenziamento della psicologia scolastica.

Recovery Plan: per attuare le indicazioni delle Commissioni parlamentari sulla Psicologia il presidente CNOP chiede incontro a Draghi

Le proposte presentate nelle audizioni del presidente CNOP con le Commissioni parlamentari sul Piano Nazionale di Ripartenza e Resilienza (PNRR) e nelle interlocuzioni con i Gruppi hanno portato, in particolare le Commissioni XII di Camera e Senato, a chiedere che nel PNRR venga previsto in particolare:
La presenza degli Psicologi nelle future 4.800 “Case della Comunità”, presidio fondamentale del nuovo SSN nel rapporto con i cittadini sul territorio
L’attivazione dello Psicologo di cure primarie
“assicurare in modo trasversale tutte le attività psicologiche individuali e collettive previste dai livelli essenziali di assistenza (LEA), anche in relazione all’emergenza pandemica;
“favorire l’accessibilità all’assistenza psicoterapica, in particolare per le persone indigenti, mediante l’accreditamento e il convenzionamento di enti o professionisti operanti nell’ambito del supporto psicologico e psicoterapico”
“implementare, nell’ambito delle politiche a sostegno della famiglia, la rete dei Consultori familiari per rafforzare l’assistenza, anche psicologica, così come prevista nei LEA”
al fine di potenziare le competenze di base nella scuola secondaria di primo e secondo grado, valorizzare il potenziale di bambini e ragazzi e favorire politiche di inclusività, si preveda l’introduzione della figura dello psicologo scolastico”.
Per appoggiare la necessità di inserire queste indicazioni nel PNRR il presidente CNOP Lazzari ha scritto e chiesto un incontro al presidente Draghi, sottolineando che al Paese serve un uso non solo privato ma pubblico e sociale della professione psicologica.
Una richiesta supportata dalle considerazioni esposte in sintesi nell’articolo qui sotto.

Leggi l’articolo [1]

Consulta Società Scientifiche: nascono i gruppi tecnici per la psicologia in oncologia e cardiologia

Nell’ambito della Consulta delle Società Scientifiche di Psicologia istituita presso il CNOP sono stati avviati due Gruppi Tecnici su “assistenza psicologica alle persone con patologie oncologiche” e su “psiche e cuore”, con lo scopo di:
▪ Raccogliere e valorizzare le evidenze a sostegno degli interventi psicologici
▪ Monitorare la situazione della presenza della professione psicologica nel settore
▪ Contribuire a definire/valorizzare indicazioni di buone prassi per le attività psicologiche
▪ Costruire sinergie con le società scientifiche mediche/sanitarie del settore e con le associazioni del volontariato e degli utenti
▪ Contribuire a potenziare le opportunità di lavoro degli Psicologi nel settore.
Ricordiamo che i due settori, per numero di persone interessate e spesa, rappresentano le prime due voci del bilancio sanitario italiano e che, anche in virtù dell’azione del CNOP, nei LEA e nel Piano Nazionale delle Malattie Croniche ed in altri Piani e riferimenti normativi è prevista la presenza della professione psicologica. Tuttavia tali indicazioni spesso non sono attuate dalle Regioni, è quindi importante un’azione su diversi piani e la costruzione di sinergie per passare dalle norme alla pratica e realizzare una presenza maggiore e strutturata della professione.

Per approfondire [2]

Ristori e Sostegni per la professione psicologica: 80 milioni agli Psicologi nel 2020

Abbiamo recentemente comunicato l’adesione del Governo, nel Decreto Sostegni, alle proposte degli Ordini per erogare finanziamenti ai professionisti danneggiati dalla pandemia. Il provvedimento, che accoglie solo in parte le proposte ordinistiche, prevede un finanziamento a fondo perduto ai professionisti attivi dal 2019 e in base alla diminuzione del reddito per quelli attivi prima del 2019.
Nel corso del 2020 in base ai diversi Decreti Ristori gli Psicologi liberi professionisti hanno avuto nel complesso 80 milioni di euro, per complessivi 36 mila beneficiari. Si tratta della 5° categoria professionale per entità delle somme erogate.
Anche se le proposte accolte e le cifre accordate sono ben diverse dalle richieste avanzate si è comunque trattato di un segno di attenzione ai liberi professionisti, spesso in difficoltà oggettive di avvio o prosecuzione delle attività in relazione all’emergenza.
Il modello è già scaricabile al sito dell’Agenzia delle Entrate. Dal 30 marzo l’Agenzia ha aperto un canale nella sezione “Fatture e Corrispettivi” del sito per ricevere, si stima, 3 milioni di domande che arriveranno fino al 28 maggio. Invece i primi accrediti, stando alle dichiarazioni del premier Mario Draghi, dovrebbero arrivare entro l’8 aprile.

Invia la tua domanda [3]

Aiuta la ricerca compilando un brevissimo questionario!

Il Consiglio Nazionale Ordine Psicologi, l’Associazione Italiana di Psicologia, e la European Federation of Psychologists’ Associations hanno avviato una ricerca a livello europeo sul lavoro delle psicologhe e degli psicologi per quanto riguarda l’assessment online.
Tutte le psicologhe e gli psicologi italiani potranno trarre beneficio da questa indagine che aiuterà ad informare la pratica attuale e futura nel nostro paese e consentirà inoltre un confronto tra le modalità di assessment nei diversi paesi della comunità europea.

Vai al questionario [4]

Il CNOP formula a tutte le iscritte e gli iscritti all’Ordine ed ai loro cari i migliori auguri per una serena Pasqua