IL GOVERNO ACCOGLIE LE ISTANZE DEGLI ORDINI: AIUTI AI LIBERI PROFESSIONISTI NEL DECRETO SOSTEGNI

stampa articolo

20 marzo – Il Decreto Sostegni, nel testo disponibile, prevede uno specifico stanziamento di risorse a favore dei liberi professionisti, ivi inclusi gli Psicologi.

In particolare, all’art. 2 del provvedimento è previsto un contributo a fondo perduto a favore dei professionisti che abbiano subito una riduzione del fatturato nel 2020, rispetto all’anno 2019. Nel dettaglio, il contributo spetta se l’ammontare del fatturato medio mensile del 2020 sia inferiore almeno del 30% rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato dell’anno 2019.

L’ammontare del contributo è determinato applicando, alla differenza tra l’ammontare medio mensile del fatturato dell’anno 2020 e l’ammontare medio mensile del fatturato dell’anno 2019, una percentuale tra il 20 e il 60%, determinata in base alla classe di fatturato del 2019.

La percentuale è determinata in base alla seguente tabella:

 

% compensi 2019 in euro
60% inferiori a 100.000
50% tra 100.000 e 400.000
40% tra 400.000 e 1.000.000
30% tra 1.000.000 e 5.000.000
20% tra 5.000.000 e 10.000.000

 

Il contributo massimo erogabile ai soggetti aventi diritto ammonta ad euro 150.000, mentre il contributo minimo ammonta ad euro 1.000 per le persone fisiche e 2.000 per i soggetti diversi dalle persone fisiche.

Importante: ai soggetti che hanno attivato la partita in data successiva al 1/1/2019, il contributo spetta a prescindere dal possesso del requisito di riduzione del fatturato.

Il contributo è esente da imposizione fiscale e previdenziale.

Il contribuente può scegliere se ottenere l’accredito della somma richiesta, ovvero fruire della stesa come credito d’imposta da compensare in F24.

Quanto precede potrebbe essere oggetto di modifiche e di puntualizzazioni applicative prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, ma la struttura del provvedimento dovrebbe essere confermata.

Per erogare gli aiuti nel più breve tempo possibile, il Governo utilizzerà la piattaforma telematica sviluppata dalla Sogei e gestita dall’Agenzia delle Entrate che, a partire dal 30 marzo, recepirà le domande e le autocertificazioni del possesso dei requisiti. L’obiettivo è quello di partire con i pagamenti l’8 aprile e completarli entro il 30 aprile.

Nei prossimi giorni verrà inviata una newsletter agli Iscritti con ulteriori puntualizzazioni in relazione agli indirizzi applicativi emanati dal Governo e alla pubblicazione del testo in GU.

“Un segnale positivo di attenzione per i liberi professionisti che attendevamo e che risponde alle richieste avanzate dal CNOP unitamente agli altri Ordini nazionali tramite il Comitato Unitario degli Ordini Professionali” ha sottolineato il presidente CNOP David Lazzari.

ISTANZA PER IL RICONOSCIMENTO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO
DECRETO SOSTEGNI

ISTANZA PER IL RICONOSCIMENTO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO
DECRETO SOSTEGNI- Istruzioni

Specifiche tecniche per la predisposizione e trasmissione telematica delle Istanze per il riconoscimento del contributo a fondo perduto