La 71ª Giornata Nazionale per le vittime del lavoro e gli psicologi

stampa articolo

10 ottobre – Il CNOP sostiene la 71ª Giornata Nazionale per le vittime del lavoro promossa da AMNIL (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) per il 10 Ottobre 2021[1].

I dati parlano chiaro: in Italia non si fa abbastanza. 650.000 infortuni e gli oltre mille morti annuali chiedono giustizia ed interventi, oltre la momentanea indignazione sociale.

È ormai improcrastinabile un piano strategico a favore della sicurezza e del benessere lavorativo! Noi psicologi possiamo dare un fattivo contributo a un triplice livello:

  1. a) prevenire gli incidenti, gli infortuni e le malattie di origine occupazionale facilitando la corretta percezione dei rischi, arricchendo gli interventi organizzativi per la migliore qualità del lavoro e promuovendo una “mentalità di salute e sicurezza”;
  2. b) incrementare il benessere di lavoratrici e lavoratori coinvolti negli incidenti e infortunati tramite forme specifiche di consulenza e sostegno psicologico per gestire gli esiti cognitivi ed emotivi dell’evento avverso subito;
  3. c) fornire sostegno psicologico ai familiari delle vittime per meglio affrontare l’esperienza traumatica che potrebbe sovrastarli e ritrovare possibilità di una accettabile adattamento psicosociale.

Dunque, nel condividere il significato e il valore sociale della Giornata Nazionale, il CNOP vuole anche affermare la propria disponibilità a rendere operative queste prospettive di intervento auspicando una sempre più concreta collaborazione con AMNIL.

 

[1] https://www.anmil.it/news/anmil-celebra-la-71a-giornata-nazionale-per-le-vittime-del-lavoro-sotto-lalto-patronato-del-presidente-della-repubblica/