La Consulta delle Società Scientifiche di area psicologica: si dia risposta ai bisogni psicologici della popolazione dopo oltre nove mesi di pandemia

stampa articolo

Lunedì 7 dicembre si è riunita la Consulta nazionale delle Società scientifiche di area psicologica presso il CNOP, che vede la partecipazione delle Società ricomprese nell’elenco del Ministero della Salute per le attività della legge 24/17.

I lavori, ai quali hanno preso parte i rappresentanti di 19 società scientifiche, sono stati aperti da una relazione del presidente CNOP David Lazzari quale coordinatore della Consulta, che ha illustrato le attività svolte dal CNOP per sensibilizzare le Istituzioni verso i problemi psicologici della pandemia, con proposte tese a dare risposte praticabili e concrete.

In particolare, accanto alle proposte di “messa a sistema” della Psicologia nella Sanità, nella Scuola, nel mondo del Lavoro e nel Welfare, Lazzari si è soffermato sul progetto dei “voucher psicologici” presentato già ad aprile al Governo ed inserito nel documento finale della Task Force Colao (Iniziative per il rilancio Italia, giugno) grazie al lavoro della collega Camussi.

Per dare una risposta immediata al disagio quella dei voucher è una delle vie più rapide e percorribili e per questo il CNOP si è impegnato portandola all’attenzione di tutti i Gruppi parlamentari e del Governo, perché sia tradotta rapidamente in legge.

Ad oggi la proposta è stato raccolto da molti parlamentari di diversi Gruppi, ai quali va il ringraziamento e l’attenzione del CNOP e della Comunità professionale.

La Consulta, dopo un approfondito dibattito, nel quale sono intervenuti tutti i rappresentanti delle società presenti, ha approvato all’unanimità un documento-appello che riprende e sottolinea le posizioni condivise e si rivolge ai media e alle Istituzioni.

LEGGI IL DOCUMENTO