La Psicologia per promuovere resilienza nella Comunità

stampa articolo
22 settembre 2022 – Nell’ambito del 9° Congresso Mondiale di Psicologia di Comunità (9 ICCP) in corso a Napoli si è parlato del tema dello sviluppo della resilienza in una apposita sessione, che ha visto la partecipazione di Caterina Arcidiacono dell’Università Federico II, Massimo Clemente urbanista direttore di IRISS-CNR, Alicia Rodriguez dell’Università di Montevideo, Christoph Steinebach presidente European Federation of Psychology Associations e David Lazzari presidente CNOP.

Sono state portate le evidenze e le esperienze che mostrano come la resilienza, ovvero la capacità di fronteggiare efficacemente le sfide, dipende e può essere influenzata e modificata da molteplici fattori e per questo richiede un approccio di sistema e multidisciplinare.
E’ necessario comprendere e far conoscere gli aspetti individuali, relazionali, sociali e ambientali che più incidono sulla resilienza e capire come la società gestisce, organizza e programma questi aspetti cruciali. Per questo è necessaria una collaborazione tra esperti di molteplici campi e una diversa attenzione e sensibilità della politica, delle istituzioni e delle organizzazioni sociali ed economiche.
In questo ambito un ruolo centrale è quello della dimensione psicologica, perchè il modo con cui leggiamo e affrontiamo le situazioni è l’ingrediente fondamentale della resilienza. Sviluppare le risorse psicologiche porta ad un aumento della potenza del pensiero e della gestione delle emozioni, a livello individuale e collettivo.
Bisogna quindi lavorare contestualmente sulla psiche (a livello individuale e di comunità) che sui contesti, l’organizzazione degli spazi e delle relazioni, le misure sociali, per sviluppare congiuntamente ed efficacemente le capacità di resilienza.
“Gli Psicologi europei stanno dedicando molta attenzione al tema della resilienza” – ha evidenziato il presidente EFPA prof. Steinebach – “e stiamo lavorando con altre professioni per un approccio globale al tema. Sappiamo molto sulla resilienza ma ora la società ha bisogno di mettere in pratica ed utilizzare queste conoscenze e competenze.”
“Il tema della resilienza è centrale per la società e per la Psicologia.” Ha sottolineato il presidente CNOP Lazzari – “Non a caso a quest’anno la Giornata Nazionale della Psicologia promossa dal CNOP (10 ottobre) è incentrata su questo tema. Le sfide e le emergenze che abbiamo davanti richiedono politiche attive per la promozione della resilienza, dobbiamo sviluppare ambienti sociali e atteggiamenti psicologici positivi.”