La ricerca psicologica aiuta a migliorare la pratica professionale, aiutaci a rendere la ricerca sempre più vicina all’operare clinico.

Il riconoscimento della psicologia come professione sanitaria e la prospettiva delle lauree abilitanti portano nuove sfide alla formazione degli psicologi clinici.

L’ Università degli studi di Torino promuove un sondaggio dal tema “le pratiche di assessment psicologico in Italia” per porre luce sulle modalità attraverso cui i professionisti italiani operanti in diversi contesti effettuano le loro valutazioni in ambito psicologico.

L’obiettivo dello studio è dunque quello di indagare le tipologie di test utilizzati, le diverse aree di intervento e l’eventuale esperienza di assessment maturata in ambito forense, approfondendo anche il contesto della valutazione della credibilità dei quadri clinici presentati dai pazienti.

Partecipando a questo studio potrà contribuire alla messa a fuoco di strumenti e procedure di valutazione diagnostica quanto più solidi e accurati possibile e potrà confrontare le sue routine di assessment con quelle utilizzate dagli altri professionisti Italiani.

La ricerca psicologica aiuta a migliorare la pratica professionale, contiamo sul suo aiuto per rendere la ricerca sempre più vicina all’operare clinico.

Per partecipare, clicchi qui