LAZZARI (CNOP) INCONTRA SPERANZA: RISPOSTE CONCRETE AI BISOGNI PSICOLOGICI, DAL BONUS AL “CONSULTORIO PSICOLOGICO”

stampa articolo

19 gennaio 2022 –  Il presidente nazionale dell’Ordine degli Psicologi David Lazzari ha incontrato oggi il Ministro della Salute Roberto Speranza per affrontare la situazione che la “psicopandemia” ha creato nel Paese. Una situazione caratterizzata dalla presenza di problematiche di tipo psicologico in un numero crescente di persone che manifestano problemi di stress, malessere accentuato, forte disagio emotivo e relazionale. Problematiche che nei bambini e negli adolescenti assumono anche forme comportamentali, manifestazioni di rabbia o di ritiro sociale.

Quando la psiche è in sofferenza ma non c’è una malattia mentale il problema non può essere spostato sul piano biologico o sociale o etichettato toutcourt come malattia mentale ma richiede risposte appropriate di tipo psicologico e il sistema pubblico deve essere in grado di garantire una attenzione efficace a queste tematiche.

Il presidente Lazzari ha sottolineato la necessità di dare una risposta immediata con lo strumento del “bonus” o “voucher” e nel contempo di rendere disponibili presso le strutture sanitarie più vicine ai cittadini, come i distretti o le case di comunità, dei veri e propri “consultori psicologici” come indirizzo certo, specifico e facilmente accessibile per avere la disponibilità di un ascolto e di un aiuto psicologico.

Il Ministro Speranza ha sottolineato la necessità di risposte concrete sul piano psicologico e psicoterapico utilizzando i diversi strumenti disponibili, nella consapevolezza del crescente disagio e delle richieste che vengono dalla popolazione in questo senso, dichiarando la sua intenzione di lavorare affinché nei prossimi ed imminenti provvedimenti governativi ci siano risposte concrete, che andranno ad aggiungersi agli stanziamenti effettuati nella legge di bilancio.

“Ho trovato un interlocutore attento e disponibile “-  ha dichiarato il presidente CNOP al terminedel confronto – “sono convinto che ci saranno passi avanti significativi nella risposta ai bisogni psicologici, attendiamo fiduciosi, è interesse di tutti non deludere ancora le attese dei cittadini”