Il CNOP è consapevole che questa situazione ha creato molti problemi lavorativi ai Colleghi e si è attivato con gli altri Ordini professionali e con la Cassa di previdenza per una azione congiunta verso Governo e Parlamento affinché le misure nazionali a sostegno dei liberi professionisti includano anche gli Psicologi (vedi comunicato).

Ecco il D.L. 9/2020 che all’art.16 tratta dei liberi professionisti.

Le possibilità di assistenza attuali ENPAP sono le seguenti:

  1. a) Indennità di malattia: indennizzo economico da richiedere in caso di malattia;
  2. b) Assistenza Sanitaria Integrativa: possibilità di richiedere , in caso di malattia, dei servizi sanitari integrativi:

https://www.enpap.it/servizi-per-te/indennita-di-malattia-e-infortunio/

  1. c) Stato di Bisogno: questa è una forma di copertura che si rivolge ai colleghi che hanno subito una riduzione dell’attività lavorativa per situazioni non previste ed eccezionali (ad es. colleghi isolati in zona rossa con gravi conseguenze personali). I criteri sono molto particolari:

https://www.enpap.it/servizi-per-te/assistenza-stato-di-bisogno/

Le ulteriori normative in fase di avanzata definizione dovrebbero prevedere – da quanto noto – che le CASSE di Previdenza ed Assistenza dei professionisti sanitari (e quindi degli Psicologi) possano attivare iniziative di assistenza ai propri iscritti con riferimento al personale convenzionato con il SSN nonché ai professionisti non dipendenti che hanno rapporti di lavoro con il SSN e che si trovino in quarantena o isolamento su indicazione delle Autorità sanitarie.

Si resta in attesa di ulteriori provvedimenti del Governo a sostegno degli operatori del nostro settore.