Psicologi. Cnop: “Serve un sistema capace di lavorare in modo integrato”

stampa articolo

12 novembre – Per integrarsi con gli altri occorre che ci sia coordinazione; oggi gli psicologi sono dispersi nei diversi “silos” chiusi in cui è organizzata l’assistenza territoriale, non hanno nessuna forma di coordinamento a livello aziendale e quindi, oltre ad essere pochi di numero, non possono ottimizzare la loro presenza in modo trasversale, nei diversi livelli verticali o ambiti orizzontali. Così il presidente Lazzari in audizione in Commissione Sanità al Senato.

Leggi l’articolo